Vertenza Siciliambiente: dichiarazioni del consigliere Salvo La Porta

Comunicato stampa


In riferimento all’appello lanciato dal Presidente del Consiglio Provinciale Greco sulla vicenda relativa alla strategia adottata dai Sindaci nei confronti di Siciliambiente, il consigliere Salvo la Porta ha dichiarato:”La questione della gestione dei rifiuti, obbliga ogni cittadino del nostro territorio, in particolare chi ricopre incarichi istituzionali, ad interrogarsi sul perché un problema di tale importanza, anziché stimolare la ricerca di idonee soluzioni, susciti comportamenti a dir poco opinabili anche da parte di chi è chiamato dalla legge e dalla gente a farsi carico del problema: ci si riferisce, come opportunamente fa il presidente Greco, ai Sindaci dei Comuni della Provincia! È noto, infatti, che spetta a loro, in quanto soci della società di gestione e diretti responsabili della cura del territorio, indicare le modalità che permettano di tenere pulite le nostre cittadine e, conseguentemente, stabilire cosa fare dei rifiuti che giornalmente vengono prodotti. Invece, ci tocca constatare che gli appuntamenti in cui i Sindaci dovrebbero prendere queste decisioni sono disertati, facendo slittare nel tempo, non solo la possibile soluzione, ma perfino l’analisi seria e concreta del problema: stabilità ed efficienza del personale, costo del servizio e politiche progettuali che permettano di proiettarsi il più serenamente possibile verso il futuro. Siamo, ovviamente, consapevoli di quanto sia difficile la questione e quanto nel tempo interventi spesso improvvidi la abbiano resa sempre più intricata e complessa; ciononostante, non è certo procrastinando l’inevitabile confronto e la discussione che il problema potrà essere risolto, dato che in un modo o nell’altro si dovrà affrontare, pena l’ulteriore sfiducia dei nostri concittadini nelle Istituzioni che li devono tutelare e, peggio, l’emergere di condizioni igienico-sanitarie, nonché di conflittualità sociali che, quelle sì, sarebbe disastroso dover gestire! “.
                                                                            


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati