VENDITA ALLOGGI COMUNALI LETTERA DELL’ASSESSORE SPAMPINATO AL DIRIGENTE DEI LAVORI PUBBLICI DEL COMU

L’assessore all’Urbanistica, Angelo Spampinato, ha scritto al dirigente comunali ai Lavori Pubblici e Urbanistica, Salvatore Roberti a proposito della vendita degli alloggi comunali. Mesi fa Spampinato aveva avviato le trattative per una ipotesi di convenzione con lo Iacp, Istituto Autonomo Case Popolari, che si sarebbe dovuto occupare della procedura di vendita di circa 140 alloggi di proprietà comunale. Spampinato aveva, alla fine dello scorso anno, convocato un tavolo di concertazione cui aveva partecipato anche il sindacato degli inquilini per accelerare le vendite anche alla luce dei lavori urgenti occorrenti negli appartamenti e per garantire il diritto degli assegnatari che da anni abitano quelle case. A fronte di ciò, si è però registrata la contrarietà, alla convenzione con lo Iacp, da parte dell’Ufficio tecnico comunale che di fatto ha dichiarato la sua disponibilità e capacità ad occuparsi personalmente delle procedure di vendita.“La convenzione con lo Iacp avrebbe permesso di accelerare i tempi – dice Spampinato – Da dieci anni gli inquilini attendono che venga sciolto questo nodo. Ecco perche ho scritto all’ufficio tecnico comunale, chiedendo di avere, per tutti gli immobili, una puntuale ipotesi dei tempi occorrenti per la definizione delle procedure, dagli espropri alle catastazioni, indispensabili per la vendita degli alloggi. Il prospetto va redatto per tutti gli immobili e immobile per immobile con accanto la presumibile data di vendita. Il tutto, ovviamente, in linea con l’accordo già siglato con i Sindacati degli inquilini”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati