Università Kore : presentata tesi di laurea sul Turismo Relazionale Integrato a Piazza Armerina

In un momento in cui la città di Piazza Armerina registra, unica in Sicilia fra le città d’Arte, un forte calo di visitatori, segnaliamo una interessante tesi sul turismo e la valorizzazione dei beni culturali e naturali con la quale ieri, nella facoltà di Architettura, si è laureata la dottoressa Giulia Guccio con il voto di 105 su 110, relatore il Prof. Fabio Naselli.



Nella sua esposizione Giulia Guccio ha parlato del Turismo Relazionale Integrato che mette in luce una particolare strategia nell’affrontare il mercato turistico in cui l’incontro fra offerta e domanda si ottiene attraverso una gestione equilibrata e combinata di relazioni personali e in cui gli operatori del turismo relazionale coniugano la ricerca del profitto economico con quella di un vantaggio competitivo storico naturale e culturale del territorio.
Il termine “Integrato” indica la tendenza del Turismo Relazionale a sostenere insieme ad attività culturali anche la produzione locale (agricola e artigianale), che diventa così elemento identificativo e caratterizzante del territorio. Ciò significa non commercializzare solo un prodotto, ma la storia e la tradizione del luogo  in cui viene realizzato.


La tesi era inoltre accompagnata da un serie di tavole attraverso le quali sono stati presentati potenziali interventi architettonici e di utilizzo degli spazi urbani alla luce  di un approfondito studio sul centro storico di Piazza Armerina.


La redazione di Startnews si complimenta con Giulia Guccio.

(nella foto la dottoressa Giulio Guccio in compagnia del Prof Fabio Naselli)



 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati