UFFICI COMUNALI BLOCCATI DALLA POTESTA DEI PRECARI

Da lunedì gli uffici comunali potrebbero essere bloccati dalla protesta dei precari che, proseguendo nello stato di agitazione, hanno deciso che dalla prossima settimana richiederanno cinque giorni di ferie a partire da giorno 14 giugno. La decisione è stata presa questa mattina in un’assemblea che si è svolta nella sala del Consiglio comunale e alla quale ha partecipato una nutrita rappresentanza dei lavoratori che rischiano, dal prossimo settembre, di perdere il proprio posto di lavoro. Nonostante la situazione sia molto difficile non mancano alcuni segnali positivi provenienti da Palermo, dove mercoledì prossimo si svolgerà una riunione durante la quale si pensa possa venire annunciato un provvedimento in grado di consentire la “sforatura” da parte dei comuni del cosiddetto “patto di stabilità”permettendo così alle amministrazioni locali di predisporre in bilancio le somme relative al pagamento dei precari. L’assenza dei contrattisti potrebbe farsi sentire soprattutto negli uffici e nelle funzioni della polizia municipale che si troverebbe costretta ad operare con solo quattro unità.  

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati