Trovate 15 bollette di utenti nella cassetta postale dei locali attigui al Museo Diocesano

Ieri (martedì), nel tardo pomeriggio sono state rinvenute da due componenti del Consiglio direttivo del comitato quartiere Monte, Dario Canfora e Salvatore Schillaci nella buca lettere dei locali attigui il museo diocesano oltre 15 bollette di diversi utenti, a testimonianza di come viene effettuato il servizio di portalettere da parte degli enti preposti alla consegna delle varie bollette. Informato del ritrovamento il presidente del comitato Filippo Rausa, insieme hanno verificato che le bollette erano di diversi utenti e inviate da diversi enti quali: Enel, Acquaenna, Inps, Eni, Banco di Sicilia, Comune di Piazza Armerina, Banco posta etc, etc. Dell’accaduto è stato informato il Commissariato di Pubblica Sicurezza, al funzionario della Polizia sono state consegnate tutte le bollette ritrovate e descritti i fatti accaduti.
La Polizia indagherà per fare luce sull’accaduto a fronte dei continui e ripetuti disservizi degli enti preposti alla consegna delle varie bollette.


Filippo Rausa

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati