TENTATO OMICIDIO a Piazza Armerina: arrestato un giovane rumeno

Sfiorata la tragedia ieri sera. Un giovane rumeno minorenne, H.S.I., domiciliato in Italia da qualche anno è stato tratto in arresto per tentato duplice omicidio sia ai danni di un tale giovane del luogo G.P. 25 anni, sia ai danni di un appuntato che nel tentativo di bloccarlo ha rischiato una coltellata. Grazie al pronto intervento dei Carabinieri di Piazza Armerina il giovane pregiudicato è stato assicurato alla giustizia.

Ieri sera si è sfiorata la tragedia. Un giovane rumeno di 17 anni ha tentato di uccidere un giovane del luogo tale G.P. 25 anni. A quanto pare il giovane G.P. in evidente stato di agitazione riferiva ai militari che un giovane rumeno, con il quale aveva avuto una lite per futili motivi, era armato di un grosso coltello da cucina ed aveva tentato di accoltellarlo. I militari rintracciavano il giovane, il quale tentava di fuggire venendo, però, poco dopo raggiunto. All’intimazione di fermarsi rivolta dai carabinieri lo stesso tirava fuori un grosso coltello vibrando un fendente all’altezza del viso di un appuntato capo pattuglia il quale solo grazie alla sua prontezza di riflessi riusciva a schivare il colpo. Alla fine veniva bloccato. Condotto in caserma venivano proseguiti gli accertamenti sulla vicenda. L’arma sequestrata è un grosso coltello da cucina lungo ben trenta centimetri con lama e punta acuminata.


Il minore rumeno dai controlli effettuati dai Carabinieri di Piazza Armerina è risultato un pregiudicato per furto e ricettazione. Noto ai Carabinieri di Firenze che lo hanno tratto in arresto un paio di volte per furto e ricettazione e agli stessi aveva fornito sempre generalità false.


Il Magistrato di Turno della Procura della Repubblica per i Minorenni di Caltanissetta, Simona Filoni, informata degli eventi ha disposto il trasferimento del giovane presso il Centro di prima accoglienza del Carcere Minorile di Caltanissetta.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati