TENSIONE AL MERCATO PER LO SPOSTAMENTO AL PIANO S.IPPOLITO

Gli ambulanti, in segno di protesta per il trasferimento al piano S. Ippolito,   hanno deciso di sospendere il mercato settimanale e hanno chiesto di incontrare in municipio l’assessore alle attività produttive Ribilotta. Si ripropone la stessa situazione dell’agosto del 2006 quando, l’allora sindaco Prestifilippo, con una ordinanza aveva trasferito le bancarelle all’ex area Siace.  In quel momento non solo i commercianti rifiutarono di trasferire le loro attività, ma organizzarono anche alcune manifestazioni per le strade cittadine. La situazione, esplosiva come quella di oggi, vide anche l’intervento del Prefetto di Enna che convocò le parti per un confronto.
Nell’ottobre dello stesso anno il Consiglio deliberò , all’unanimità e a titolo di raccomandazione per la Giunta l’individuazione del Piano S. Ippolito come area “mercatale”. Dopo quella data si decise di sezionare il mercato in due tronconi per favorire il flusso veicolare. La nuova giunta Nigrelli, si trova oggi ad affrontare un problema mai risolto e a cui l’assessore Ribilotta tenta di porre rimedio.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati