TECNODIPENDENZA – A RISCHIO UN RAGAZZO SU CINQUE

8/3/2007 – Da una ricerca dell’università di Palermo su un campione di 2.200 studenti delle scuole superiori è emerso che molti giovani, ossessionati da giochi di ruolo on line, dormono di giorno e passano le notti al computer, non escono di casa perdendo gli amici. Sono casi-limite, certo, ma la tecnodipendenza colpisce tra il 5 e il 10% dei giovani.
I principali sintomi di questi disturbi sono il gran numero di ore trascorse in compagnia delle nuove tecnologie, l’enorme coinvolgimento e la progressiva rinuncia ad altre attività importanti, con pesanti ricadute sociali.
Le misure drastiche per risolvere il problema non servono, nei casi estremi, per guarire sono necessarie delle sedute di psicoterapia e una terapia farmacologica. La strategia migliore contro la dipendenza, sostengono gli esperti, rimane sempre la prevenzione.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui