SPORT E LEGALITA’: L’AMMINISTRAZIONE HA PRESENTATO ” FARE SQUADRA PER VINCERE ” UN PROGETTO CONTRO

Il sindaco, Rino Agnello, unitamente all’’assessore alla Pubblica Istruzione e allo Sport, Claudia Cozzo e Roberto Pregadio hanno presentato, nel corso di una conferenza stampa, il progetto “Fare squadra per vincere”. L’iniziativa sara’ realizzata nei mesi di gennaio e febbraio e coinvolgerà le scuole medie Pascoli, Garibaldi e Savarese, in intesa con la società sportiva Rugby- Enna  e le Aquile -Rugby e il patrocinio del CONI provinciale. L’obiettivo è educare, attraverso il gioco del rugby e le sue regole, un gruppo di circa 60 adolescenti ai temi della legalità attraverso i valori dello sport e dello sport di squadra per eccellenza. La manifestazione è promossa dall’Associazione Fiorile,  un’organizzazione che da anni opera nel sociale con interventi in particolar modo rivolti al mondo giovanile che ha aderito ed organizza il progetto “ Fare Squadra per Vincere” già realizzato in diversi istituti di Roma e Provincia e dalla Polisportiva Lazio Rugby 1927, la più antica Società d’Italia, una delle più antiche d’Europa che fa parte della grande famiglia della Polisportiva Lazio.
Alla conferenza stampa hanno partecipano i dirigenti della Società Sportiva Enna Rugby e Le Aquile Rugby, Salvatore Ferrarello e Enrico Di Venti , il promotore del progetto, Bruno De Cristofaro della Polisportiva Lazio Rugby 1927 e Rosa Stella Amoroso, insegnante di Educazione Fisica e coordinatrice del progetto.
Sono previsti, quattro incontri, di cui il primo a carattere introduttivo ed esplicativo, cui seguiranno 2 incontri durante i  quali si svolgerà il progetto vero e proprio e un quarto momento da considerare come chiusura del progetto stesso. Un appuntamento, quello conclusivo, dove giocatori, docenti, allenatori ,arbitri e genitori vivranno , alla fine del torneo, tutti  insieme la festa del “ terzo tempo Durante gli incontri, articolati in una  parte prettamente sportiva e guidati dagli allenatori, si giochera’ al touch rugby mentre la  parte in aula  sarà seguita da uno psicologo dell’età evolutiva , un docente di diritto dello sport e dal coordinatore del progetto, Bruno De Cristofaro “rugbysta d’aula”  e promotore dell’iniziativa, che si avvicenderanno tra loro.
Lo scopo del progetto è migliorare la socializzazione tra i ragazzi in età adolescenziale, appartenenti a realtà e scuole diverse, perché possano, attraverso il gioco, sviluppare una leale relazione ,anche se competitiva,rispettosa dell’altro sia compagno che avversario
Tutti i partecipanti  dovranno conoscere il fair play acquisendo consapevolezza dell’importanza  di accettare e rispettare le regole del gioco per raggiungere insieme,nessuno escluso e ognuno con le proprie possibilità, condividendo gli stessi valori, il comune obiettivo: questo è team building!
Il gruppo, diretto da Rosa Stella Amoroso, docente dell’I.C.G.Marconi di Palermo  vivrà questa  esperienza indimenticabile, unica , di alto spessore educativo e valore formativo.
I ragazzi e le ragazze la ricorderanno quando diventeranno adulti e  un giorno potranno trasferire le competenze acquisite attraverso il gioco, nel mondo del lavoro!

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati