SOSPENSIVA ATO RIFIUTI

9/20/2007 – La sospensiva del Cga sul ricorso presentato dall’Assoutenti ha provocato un vuoto di potere, poichè, rispettando l’ordinanza dei giudici di Palermo, si dovrebbe di fatto non eseguire più la raccolta dei rifiuti solidi da parte di Sicilia Ambiente.
Infatti tra i provvedimenti legislativi vi è la sospensione dell’incarico alla società Sicilia Ambiente di provvedere al servizio di raccolta dei rifiuti solidi e di raccolta differenziata.
Per evitare una situazione igienico-sanitaria in tutti i comuni difficile da gestire, c’è stato un incontro tra il presidente dell’Ato Rifiuti, Franco Costanza, i componenti il Consiglio di Amministrazione dello stesso Ato, il presidente della società Sicilia Ambiente, Saro Agozzino, alcuni sindaci di comuni ennesi, rappresentanti politici come l’onorevole Ugo Grimaldi per tracciare un percorso da percorrere in questo periodo di vuoto.
Adesso si aspetta che i giudici del Tar di Catania decidano sul futuro sia dell’Ato Rifiuti sia della stessa Sicilia Ambiente.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui