Sit in pro-Marino al Campidoglio, il sindaco in piazza: “Ci ripenso, non vi deluderò”


“Marino nun ce lascià” gridano i supporter del sindaco di Roma, Ignazio Marino riunitisi davanti al Campidoglio, per chiedere ancora una volta al politico di non rinunciare alla carica. Sono arrivati intorno alle 12 dopo essersi per chiedere al primo cittadino di ritirare le dimissioni presentate lo scorso 8 ottobre. “Non siamo stati convocati dal sindaco, ma questa è una manifestazione spontanea del popolo romano che si è stufato di avere al governo della città gente che pensa solo a fare il malaffare e vuole un uomo onesto come Ignazio Marino”, sono le dichiarazioni del fondatore del gruppo “Io sto con Marino'”, riportate dall’agenzia Adnkronos.


Marino raggiunge i manifestanti: “Questa piazza mi dà coraggio”
“Questa piazza mi dà il coraggio di andare avanti. State scrivendo una pagina importante per la democrazia e la legalità di questa città”. Sono le parole pronunciate da Ignazio Marino, sceso in piazza per manifestare la propria gratitudine alle centinaia di persone presenti davanti al Campidoglio. “Voi mi chiedete di ripensarci – ha detto Marino – Io ci penso e non vi deluderò…”.   “La democrazia non si esercita nelle stanza chiuse”. “Noi siamo realisti, vogliamo l’impossibile” ha concluso citando Che Guevara.  


La rabbia dei supporter di Marino contro il Pd
I sostenitori del sindaco uscente si erano riuniti già domenica 11 ottobre e lunedì 12 davanti alla sede del Pd al Nazareno, per invocare il ritiro delle dimissioni di Marino. E proprio con il Partito Democratico se la prendono alcuni dei manifestanti, imputando allo schieramento la responsabilità di non intervenire in favore dell’esponente che ha guidato in questi mesi la macchina comunale di Roma.”Non dimentichiamoci – sottolinea un manifestante – che Ignazio Marino è stato eletto per ben tre volte dai cittadini romani perché ha vinto le primarie, il primo turno e il ballottaggio con ben 665mila voti. Oggi questa piazza si chiede il motivo per cui non può essere il sindaco di Roma. È vero che è possibile che venga sfiduciato pure dal proprio partito, ma devono sussistere dei fatti molto gravi che non sono emersi: non è indagato, non ha avvisi di garanzia, ha ancora un grande consenso popolare. Noi vogliamo Ignazio Marino sindaco di Roma come aveva già deciso il popolo romano sovrano”.


Gli organizzatori: “3mila cittadini in piazza”
“Siamo più di tremila in piazza”. Così hanno annunciato gli organizzatori della manifestazione pro Ignazio Marino che si è tenuta questa mattina in piazza del Campidoglio.


 



 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati