SGARBI SULL’ EMERGENZA CROLLI A PIAZZA ARMERINA

1/6/2008 –

Sulla grave emergenza che Piazza Armerina sta vivendo in queste ore a causa dei crolli provocati dal maltempo dei giorni scorsi, interviene l’Alto Commissario per la Villa Romana del Casale Vittorio Sgarbi. In«Le notizie allarmanti che giungono da Piazza Armerina destano in me angoscia e preoccupazione una nota diramata dal suo ufficio stampa, l’Assessore alla Cultura di Milano dichiara: . Non possiamo consentire la distruzione del patrimonio artistico di una parte del Centro storico di Piazza Armerina, dobbiamo intervenire prontamente per invertire una tendenza di degrado generato da decenni di abbandono e di incuria e che rischia di decretare di fatto la morte di uno dei centri storici più belli della Sicilia. Nei prossimi giorni andrò di persona a Piazza Armerina a constatare l’entità dei danni causati dal maltempo dei giorni scorsi – continua il critico d’arte – Il bilancio è desolante: due chiese del ‘500 devastate dai crolli ed una condizione generale che desta serie preoccupazioni. Bisogna intervenire e in fretta.


Mi tengo costantemente in contatto con il Sindaco di Piazza Armerina Maurizio Prestifilippo che sta coordinando in maniera esemplare tutte le operazioni necessarie dettate dall’emergenza. Ma non bisogna lasciarlo solo, occorre che lo Stato faccia sentire la sua sensibilità verso una Città che soffre. Il grido di dolore di una Città d’arte come Piazza Armerina, mortificata da una serie di crolli e di cedimenti strutturali, non può rimanere inascoltato. Voglio esprimere al Sindaco Prestifilippo ed alla sua Città tutta la mia solidarietà e la mia vicinanza – conclude Vittorio Sgarbi – Ma alle parole ed alle frasi di solidarietà e di circostanza devono seguire i fatti, per cui mobiliterò tutti i canali possibili per ottenere un intervento concreto a tutela e salvaguardia del centro storico di Piazza Armerina».

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui