Scuola Santa Chiara: l’assessore alla Pubblica Istruzione, Innocenzo Di Carlo, incontra i genitori.

 Avendo predisposto il trasferimento dei bambini di tre sezioni di scuola materna della scuola S. Chiara, plesso teatini, reso necessario per problemi di inagibilità di una porzione dell’edificio, si è svolto un incontro, voluto dalla dirigente Adriana Rabita,  tra i genitori e l’amministrazione comunale, in merito ai tempi di messa in sicurezza e consolidamento dell’immobile. Durante l’incontro, al quale erano presenti, oltre all’assessore Di Carlo, l’ingegnere Duminuco ed il geometra Ribilotta, sono state date ampie rassicurazioni sull’impegno dell’amministrazione di ridurre al minimo i disagi delle famiglie,  prevedendo anche, per coloro che ne faranno richiesta, il trasporto dei bambini alla scuola materna di Piazza Sen. Marescalchi, dove saranno ospitati temporaneamente grazie anche alla disponibilità e all’interesse del dirigente del secondo circolo “ G. Falcone ”  Giuseppe Cascino. “Stiamo cercando di  ridurre al minimo i disagi dei bambini e dei loro genitori, lavorando  in stretta collaborazione con la dirigente del terzo circolo – dice l’assessore Di Carlo – e la problematica è all’attenzione dell’amministrazione comunale, che intende risolverla in tempi brevi”.


L’inagibilità di una porzione della scuola Santa Chiara emerge da un verbale del marzo scorso, a seguito di un sopralluogo effettuato da Soprintendenza ai Beni culturali di Enna, Ufficio Genio civile di Enna,  Ufficio di Protezione Civile di Enna e Comune di Piazza Armerina, che concordarono sulla necessità di interdire all’utilizzo tutta la porzione di fabbricato posta sotto la copertura del corpo d’angolo in direzione sud-ovest.


Agostino Sella 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati