SCUOLA: RIORGANIZZAZIONE DELL’OFFERTA FORMATIVA

“L’assessorato regionale all’Istruzione sta procedendo alla riorganizzazione dell’offerta formativa in Sicilia in questa fase di avvio alla riforma – ha dichiarato l’assessore regionale Mario Centorrino – con la convinzione che ogni azione mirata al suo potenziamento possa migliorare la qualita’ del nostro sistema di istruzione”. I provvedimenti di riorganizzazione nascono poiche’, a seguito della definizione della riforma dell’istruzione superiore ai sensi della legge 6/08/2008, n.133, e dell’approvazione dei relativi regolamenti per le diverse tipologie di istruzioni, e’ stata attuata la confluenza dei percorsi di istruzione secondaria superiore dal vecchio al nuovo ordinamento. L’aspetto piu’ rilevante relativo alla distribuzione dell’offerta formativa e’ stato la drastica riduzione degli indirizzi di studio attivati presso le varie istituzioni scolastiche, fortemente sentita dalla scuola siciliana, ancora caratterizzata da fenomeni di dispersione scolastica, in particolare nelle aree a rischio o disagiate. A questo fine le proposte di istituzione di indirizzi di studio dovranno essere coerenti con quanto previsto dalle tabelle di confluenza, e finalizzate a rispettare le vocazioni culturali, produttive, formative e occupazionali espresse dal territorio; conseguire una piu’ razionale ed efficace distribuzione dell’offerta formativa sul territorio di riferimento; garantire l’esercizio del diritto di scelta delle famiglie. Per l’istituzione di nuovi indirizzi bisognera’ verificare la disponibilita’ di strutture e di attrezzature necessarie. I dirigenti degli Uffici Scolastici Provinciali (USP), possono formulare proposte all’assessorato Istruzione, coerenti con il progetto di riforma. Le nuove richieste, corredate dalle relative delibere di assunzione degli oneri, dovranno essere trasmesse agli USP di competenza entro il 15 giugno 2010.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati