SCOPERTO IL CODICE PROVENZANO

Nove boss arrestati grazie alla scoperta della legenda con la quale Bernardo Provenzano indicava, attraverso codici, il nome dei capimafia inseriti nei “pizzini”.
L’operazione dei carabinieri contro esponenti di spicco delle cosche mafiose di tre centri del Palermitano: Trabia, Termini Imerese e Cacciamo, è scattata con carattere d’urgenza perché dalle indagini era emerso che i boss stavano progettando alcuni omicidi.
Infatti, da alcuni brani di conversazione tra i boss di Termini Imerese Giuseppe Bisesi e Giuseppe Libreri, intercettati dai carabinieri, si intuisce la decisione della cosca di eliminare i pregiudicati “colpevoli” di avere messo a segno una serie di furti senza l’autorizzazione della mafia.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati