RIUNIONE OPERATIVA AL COMUNE DI AIDONE PER IL RIENTRO DELLA VENERE

Si è tenuta sabato 2 gennaio 2010, al palazzo comunale di Aidone, una riunione operativa tra la giunta comunale guidata dal Sindaco Filippo Gangi e la commissione consiliare speciale per il rientro della Venere di Morgantina, presieduta da Lorenzo Calcagno, volta a stilare un programma sulle prossime iniziative da portare avanti già dai prossimi giorni in vista del grande evento del rientro dagli Stati Uniti della Venere di Morgantina trafugata illegalmente da Morgantina oltre un ventennio fa e che finalmente nei primi mesi del 2011 farà ritorno nella sua vera casa originaria di Aidone. Al termine dell’incontro è stato stilato un calendario di priorità che prevede:
1) L’organizzazione di un incontro con la deputazione regionale e nazionale della provincia di Enna per trattate l’irrisolto problema finanziario collegato al rientro della Venere;
2) Un incontro con l’amministrazione comunale di Piazza Armerina per incardinare ancora di più lo stretto rapporto di collaborazione tra le due comunità;
3) Un incontro con la Soprintendenza per organizzare insieme il prossimo importante evento della restituzione degli “argenti ellenistici”, abbozzando un crono programma riferito alla data precisa del rientro non ancora nota;
4) Intensificazione dello studio della storia di Aidone a partire dalle sue origini, i suoi personaggi, le sue nobili famiglie molto influenti anche per le sorti dell’Italia durante il Risorgimento, attingendo notizie e documenti dalla biblioteca comunale e dedicando convegni, seminari, ricerche, presentazione di libri, con il supporto dell’università Kore di Enna;
5) Attività di promozione, del comune di Aidone e dei suoi tesori, puntando in particolare al ritorno degli Acroliti e degli “argenti ellenistici” utilizzando tutti gli strumenti di comunicazione, in particolare il sito internet istituzionale del Comune, per entrare a pieno titolo nei circuiti del turismo culturale nazionale ed internazionale;   
6) Previsione di un piano di decoro, della viabilità urbana, delle aree pedonali, funzionali all’accoglienza dei visitatori;
7) Apertura del Museo, dei paramenti sacri a San Lorenzo in coordinamento con il parroco e con il professionista che sta curando l’esposizione e la pubblicazione di un apposito libro;
8) Riscoperta di luoghi ricadenti sul territorio comunale, quali masserie, Borgo Baccarato, percorso dei Mulini ad acqua e quant’altro;
9) Ed ancora numerose altre iniziative, come un convegno sul medioevo, sul dialetto gallo-italico, rievocazioni e appuntamenti storico-medioevali come il “Battimento”, rappresentazioni teatrali.
“E’ stata una riunione molto proficua – ha dichiarato il sindaco di Aidone Filippo Gangi – perché è stato stilato un calendario di appuntamenti medio-breve termine funzionali a quello più importante del ritorno ad Aidone della Venere. Anche in questa occasione è stata confermata la forte coesione ed unità di intenti tra vari soggetti in questo caso locali che lavorano in grande sinergia. La comunità di Aidone nella sua interezza sta ancora confermando che non si farà trovare per nulla impreparata all’importante evento del prossimo anno che porterà la nostra comunità alla ribalta mediatica mondiale”.   

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati