PRESENTAZIONE DEL SISTEMA DI AIUTI PER LE NUOVE IMPRESE GIOVANILI E FEMMINILI

Alla presenza di una nutrita partecipazione di imprenditori giovani e di imprenditrici femminili, di rappresentanti delle Associazioni imprenditoriali e di consulenti ed esperti in servizi alle imprese,  sono state presentate alla Camera di Commercio di Enna le agevolazioni per i giovani e le donne  promosse  della Regione Siciliana, Assessorato all’Industria. Agevolazioni per lo sviluppo di micro, piccole e medie imprese grazie alla legge regionale n. 23 del 16 dicembre 2008, che  disciplina lo sviluppo del sistema industriale.
.L’art. 2 infatti prevede aiuti per la nuova imprenditoria giovanile e femminile in attuazione del Po Fers 2007/2013 asse V, obiettivo operativo 5.1.3. linee di intervento 1,4 e5. a cui sono destinati 63 milioni di Euro. Ad aprire i lavori per il saluto il Presidente della Camera di Commercio di Enna Liborio Gulino, che ha posto l’accento sulla necessità di una pubblicazione immediata  dei bandi per dare riposte concrete e tempi certi alle imprese e per consentire alle giovani imprese ennesi, principalmente imprese individuali per il 93%,  di cogliere questa opportunità offerta con i fondi europei.
Può essere un’occasione importante, sia per le nuove imprese nate che, negli ultimi 11 mesi del 2009 ammontano a  781 che, per quelle che si accingono a intraprendere una attività  imprenditoriale. Le risorse messe a disposizione, ha continuato Gulino, possono rappresentare un sostegno concreto alle imprese ed allo sviluppo economico territoriale.  Assente per sopravvenuti impegni istituzionali l’Assessore Regionale all’Industria Venturi ad illustrare nel dettaglio i bandi il Dirigente dell’assessorato regionale all’industria, Giuseppe Giudice e Giuseppe Glorioso responsabile dell’attuazione Sviluppo Italia Sicilia.Le imprese ammissibili, che svolgono attività nei settori estrattivo, manifatturiero e dei servizi, è stato detto, debbono appartenere ad una delle seguenti categorie:  imprese nuove o costituite da non oltre cinque anni e non operanti negli ultimi tre; imprese giovanili e imprese femminili ( imprese individuali, società di persone, società di capitali e società cooperative il cui titolare o la cui maggioranza sia numerica che di quote di capitale sia formata da giovani che non abbiano ancora compiuto 36 anni). I progetti devono precedere un programma di investimenti che comporti spese non inferiori a 50.000 euro. Le agevolazioni  prevedono un contributo in conto impianti del 50% delle spese degli investimenti per le micro e piccole imprese mentre per le medie imprese del 40%; un contributo in conto interessi del 75% dell’investimento per le piccole e medie imprese; un mix conto investimenti/conto impianti che può arrivare fino al 75% delle spese ammissibili.


La domanda per accedere a queste misure dovrà essere compilata on-line attraverso il portale http://agevolazioniimprese.regione.sicilia.it entro 60 giorni dalla pubblicazione del bando prevista per i prossimi giorni. Per presentare la domanda l’impresa richiedente dovrà disporre di una propria casella elettronica certificata(Pec) e di un kit di firma digitale.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati