Polizia stradale: ’’Operazione sicurezza’’

Nel quadro delle iniziative per l’attuazione di più consistenti e mirati controlli, anche in considerazione dell’imminente periodo primaverile, che vede il consistente aumento della circolazione di autobus e pullman, che vengono utilizzati per le gite d’istruzione o ludiche, il Comando della Polizia Stradale della Provincia di Enna, in accordo con il Compartimento della Polizia Stradale “Sicilia Orientale”, nella mattinata odierna, ha predisposto un dispositivo speciale di controllo sull’autostrada A/19, presso l’area di parcheggio “S.Barbara”. Tale dispositivo ha comportato la deviazione totale del flusso autostradale dentro l’area di parcheggio, con l’allestimento di idonea segnaletica. All’interno di tale area sono stati effettuati specifici controlli di Polizia oltre che sulle autovetture in transito, anche ed in particolare sui mezzi pesanti e sugli autobus. Tale dispositivo ha visto impegnato il personale della Sezione della Polizia Stradale di Enna e della squadra di Polizia Giudiziaria, unitamente a pattuglie del Distaccamento di Nicosia.


Tale operazione, coordinata personalmente dal Vice Questore Aggiunto Fabio D’Amore, Dirigente della Sezione Polstrada di Enna, è mirata alla repressione delle violazioni al Codice della Strada e dei comportamenti pericolosi in genere. In particolare, sono stati effettuati controlli sui conducenti attraverso l’uso dell’etilometro, per verificare il tasso alcolemico, nonché sulle autovetture e sui mezzi pesanti. In particolare per questi sono stati verificati i tempi di guida e di riposo dei conducenti ed il superamento dei limiti di velocità a mezzo del nuovo sistema telematico Police-Controller, in dotazione alla Polizia Stradale. Gli operatori, collegandosi alla strumentazione di bordo del veicolo, tramite tale sistema, verificano tutti i parametri del viaggio, anche delle giornate antecedenti al controllo, sanzionando comportamenti che sono in violazione al Codice della Strada e che risultano particolarmente pericolosi ai fini della sicurezza, come non rispettare i periodi di riposo giornaliero o eccedere nella velocità.


Nella giornata di oggi risultano essere stati controllati 93 veicoli e 88 persone e sono state contestate 41 violazioni al Codice della Strada e decurtati complessivamente 35 punti. Inoltre, 3 patenti e 3 carte di circolazione sono state ritirate a vario titolo. Sono stati effettuati anche 4 fermi amministrativi di veicoli. Le violazioni accertate attengono principalmente a conducenti che circolavano con patenti di guida scadute di validità o con veicoli non regolarmente sottoposti a revisione periodica, oppure non in regola con le disposizioni che attengono alla efficienza degli stessi mezzi, ovvero che abbiano superato i limiti di velocità consentiti o che abbiano effettuato il trasporto di animali in modo non conforme alle normative vigenti. Ancora una volta un maggiore e capillare controllo del traffico sull’autostrada A/19, che taglia trasversalmente l’isola e che collega i maggiori centri come Catania e Palermo, ha dato proficui risultati, sia sul piano della prevenzione, sia sul piano della repressione della violazione alle norme sulla sicurezza stradale, in particolare nella lotta alle irregolarità nel trasporto professionale ed alla assunzione di droga ed alcol da parte dei conducenti.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati