PIU’ LIBERTA’ NEL 2009 PER I NEGOZI E GLI ARTIGIANI A PIAZZA ARMERINA

Gli esercizi commerciali e le attività artigianali per il 2009, a Piazza Armerina,  godranno di un particolare regime che regolamenta gli orari di chiusura e di apertura. Questa è la diretta conseguenza di un decreto della Regione Siciliana che ha riconosciuto a Piazza Armerina lo status di città d’arte a prevalente economia turistica. Il riconoscimento , che era nell’aria da mesi, è arrivato con grande soddisfazione del Sindaco , Carmelo Nigrelli e dell’assessore alle attività produttive Teodoro Ribilotta.


L’elasticità negl’orari e la possibilità di decidere in maniera autonoma sulla chiusura degl’esercizi nei giorni festivi renderà la città più accogliente e consentirà ai commercianti di incrementare i loro guadagni. La legge che impone la chiusura degl’esercizi è una legge inadeguata per l’intera Sicilia che andrebbe rivista senza la necessità di dover ricorrere a decreti, sempre discriminanti per altri comuni. I commercianti e gli artigiani sono tra le categorie più tartassate, non solo da un punto di vista fiscale ma anche dalle miriade di leggi e limitazioni che finiscono per diminuire la loro capacità imprenditoriale.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati