PIU’ DIFFICILE VIAGGIARE IN TRENO PER I SICILIANI

Il 10 giugno, con l’entrata in vigore dei nuovi orari ferroviari, la Sicilia perderà il 30% dei treni a lunga percorrenza: 10 treni cioè che finora hanno collegato Palermo, Siracusa e Agrigento con Torino, Roma e Milano. Ancora una volta l’azienda Treniitalia penalizza il sud, i cui passeggeri sono spesso costretti a viaggiare in vagoni che non sono adeguati mentre le migliori carrozze sono riservate al nord.
I sindacati sono sul piede di guerra e minacciano scioperi a partire dall’entrata in vigore del nuovo orario.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati