Piazza Armerina – Plesso scolastico San Giorgio: il sindaco promette ma non mantiene [VIDEO]

 I genitori degli alunni del plesso scolastico San Giorgio si sono riuniti questa mattina davanti al municipio di Piazza Armerina nel tentativo di avere un colloquio con il sindaco Filippo Miroddi che, nei primi giorni di settembre, aveva promesso che i lavori di ristrutturazione della scuola sarebbero terminati nel giro di quindici giorni e che il comune avrebbe anticipato le spese necessarie in attesa del finanziamento che dovrebbe arrivare da Roma.


“Promesse non mantenute – dicono i genitori – i lavori si sono bloccati perché il comune non è in grado di anticipare alla ditta che si è aggiudicata l’appalto le somme necessarie al completamento dell’opera e non si sa quando sarà possibile riportare i nostri figli in un unico plesso scolastico ed eliminare i disagi che stiamo vivendo, soprattutto da chi ha più figlii iscritti alla San Giorgio e frequentano classi che si trovano in istituti distanti fra loro”.


I genitori si chiedono  perché, conoscendo la situazione del comune e sapendo già a settembre che era impossibile anticipare i fondi necessari alla ristrutturazione, il sindaco si sia impegnato nei loro confronti con un termine così perentorio che anticipava la data di consegna ufficiale dei lavori prevista per il 23 ottobre.  


Questa mattina la rappresentanza dei genitori non ha potuto incontrare il sindaco ma ha deciso di promuovere una giornata di protesta e convocare un sit-in davanti al municipio.


 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati