Piazza Armerina partecipa al convegno internazionale dei centri storici

8/6/2010 –

Il sindaco di Piazza Armerina unico rappresentante del Sud al convegno internazionale dei centri storico artistici   Sarà seduto attorno allo stesso tavolo con Sergio Chiamparino, sindaco di Torino, Massimo Cialente, sindaco di L’Aquila, Giorgio Orsoni, sindaco di Venezia, Matteo Renzi, sindaco di Firenze e Franco Tentorio, sindaco di Bergamo. L’occasione è l’invito a partecipare alla tavola rotonda tra amministratori di città che hanno puntato le loro politiche di sviluppo sul centro storico che concluderà il convegno internazionale “Attualità del territorio storico”. Il convegno celebra, a Bergamo dal 17 al 19 settembre, i 50 anni dell’Associazione Nazionale Centri Storico Artistici alla quale si deve, tra l’altro, l’elaborazione della celeberrima Carta di Gubbio che, all’inizio degli anni Sessanta, diede il via alle riflessioni sui centri storici dalle quali ebbe origine la normativa di tutela.   “È motivo di grande soddisfazione – commenta il sindaco Nigrelli – che la Città di Piazza Armerina sia stata invitata attraverso il suo sindaco a questo appuntamento internazionale, unica rappresentante del meridione e unica rappresentante delle piccole città. È il riconoscimento che il lavoro che si sta portando avanti da un quindicennio e che negli utlimi due anni abbiamo spinto con decisione assoluta, viene apprezzato e riconosciuto ai più alti livelli, al punto da diventare metodologicamente esemplare.”   “il recupero, la rivitalizzazione e la rigenerazione del centro storico sono obiettivi fondamentali per perseguire gli obiettivi di sviluppo che ci siamo dati. E lo sono sia dal punto di vista sociale e identitario che dal punto di vista economico. Non possiamo pensare che il centro storico debba diventare solo uno spazio per turisti, ma esso deve tornare ad accogliere residenza, servizi sociali, luoghi di comunità oltre che attrezzature culturali e attrattori turistici. Questa è la scommessa che, sono sicuro, conclude Nigrelli, la nsotra città saprà vincere.”

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui