Piazza Armerina – Mancanza d’acqua:«Responsabile il Sindaco» e si incatena ai cancelli di Acquenna

La mancanza di acqua in alcune zone di Piazza Armerina sta creando diversi disagi ai cittadini tanto da costringe qualcuno a mettere in atto forme di protesta estreme. E’ il caso di Patrizio Roccaforte che questa mattina, dopo aver tentato per giorni di avere una valida spiegazione da Acquaenna e dal comune di Piazza Armerina sul motivo per cui nella zona in cui risiede i rubinetti sono a secco,  ha deciso di incatenarsi al cancello dell’acquedotto di contrada Bellia.
«Ho inviato una email certificata al giorno da cinque giorni ad Acquaenna – Afferma Roccaforte – per chiedere spiegazioni sul disservizio e sulle sue motivazione, ma ad oggi la zona di Serrafina, dove abito, è completamente all’asciutto»


 


«Mi sono rivolto anche al sindaco Filippo Miroddi che in un’email inviatemi in risposta ad una mia sollecitazione sostiene che il comune di Piazza Armerina non è responsabile dei problemi causati da Acquaenna. “Pur essendo consapevoli del disagio che la mancanza di erogazione dell’acqua può comportare – scrive Miroddi – le facciamo presente che l’interlocutore non è il Comune di Piazza Armerina ma la società Acquaenna”.   Così non è – continua Roccaforte –  infatti in base all’art 50 del D.lgs 267 del 2000 “il sindaco è l’organo responsabile dell’amministrazione del comune; sovrintende al funzionamento dei servizi in particolare adotta le ordinanze contingibili e urgenti in caso di emergenze sanitarie o igiene pubblica.. Inoltre il sindaco – come afferma l’art 8 dello statuto – è membro del’ATO5 di Enna e ha il potere di controllo e di vigilanza sulla gestione dei servizi”


 


Patrizio Roccaforte è deciso a continuare la sua protesa nei prossimi giorni fin tanto che non verrà  ripristinato il servizio di erogazione


 



 


L’EMAIL DEL SINDACO INVIATA ALLA TITOLARE DEL CONTRATTO CON ACQUAENNA

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *