Piazza Armerina – La Notte Nazionale del Liceo Classico

La Notte Nazionale del Liceo Classico
Venerdì 15 gennaio dalle ore 18 alle ore 24 il Liceo Classico “Gen. A. Cascino”, nei locali siti in Contrada Santa Croce,  aprirà le sue porte per accogliere l’intera cittadinanza a partecipare alla Notte Nazionale del Liceo Classico,  evento che si svolge in contemporanea in 235 licei di tutta Italia. L’iniziativa nasce dall’idea di Rocco Schembra, un docente di latino e greco del Liceo Classico Gulli-Pennisi di Acireale, per valorizzare l’importanza, l’attualità e l’eterno valore delle discipline classiche. Il Dirigente Scolastico dell’IIS “Gen. A. Cascino”, Lidia Di Gangi, ha subito incoraggiato e sostenuto la partecipazione del Liceo Classico all’iniziativa. Le docenti di latino e greco della scuola, Maria Di Pasquale e Concetta Oliveri, attraverso Facebook, hanno formalizzato la partecipazione all’evento e, fin dal mese di novembre, hanno portato avanti una serie di laboratori da mettere in scena proprio in occasione di questa manifestazione. Per il laboratorio teatrale ci si è avvalsi della regista Elisa Di Dio, grande professionista accreditata a livello nazionale, per le sue performance. Con il gruppo teatrale del Liceo Classico la regista metterà in scena “Orfeo ed Euridice”, liberamente tratto dai classici dei poeti latini Virgilio e Ovidio e dallo scrittore contemporaneo Cesare Pavesa.

La performance “Menippo e Caronte” tratta dai Dialoghi dei morti di Luciano, costituirà il secondo momento teatrale della serata. L’Archeoclub di Aidone immergerà i partecipanti all’evento nel passato, facendo rivivere i Misteri Eleusini e i connessi riti purificatori attraverso il gruppo teatrale “Morgantina rivive”. Protagonisti della serata saranno anche gli ex alunni e gli alunni che, in tre momenti di reading, rievocheranno la grande saggezza e cultura del mondo antico, attraverso la lettura dei più significativi brani degli autori latini e greci. La classe II A del Liceo classico presenterà due cortometraggi ispirati al mondo antico “Verre il ladro” e “Il vaso di Pandora”, mentre l’osservazione delle costellazioni “Guardando le stelle” rappresenterà il momento “scientifico” della serata, a cura dei docenti Giunta e Piazza. Ci sarà anche spazio per un momento musicale a cura della band “The Spread” del Liceo Scientifico. La serata si chiuderà con un momento solenne, recitato in contemporanea e in collegamento con tutti i licei classici d’Italia: a partire dalle 23:50 si leggerà, come indicato dalla scuola capofila,  un brano tratto da Omero, Iliade ,  VIII, vv. 553-565. La Dirigente Di Gangi aspetta tutta la cittadinanza per condividere questo grande momento di festa e di cultura.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati