PIAZZA ARMERINA – INTERCETTAZIONI ILLEGALI NEI CONFRONTI DELL’ASSESSORE GRILLO PUBBLICATE SU YOUTUBE

Le registrazione di alcune dichiarazioni dell’assessore Lina Grillo, effettuate a sua insaputa e inserite nel sito youtube,  stanno suscitando in questi giorni a Piazza Armerina grandi polemiche, non tanto per il contenuto (privo secondo noi di qualunque rilevanza) quanto per  la consapevolezza che ormai la tecnologia  può essere utilizzata con estrema facilità da molti e non sempre per fini leciti. Internet per alcuni è ancora un mondo sconosciuto e sono molte le persone che , come in questo caso, finiscono per subire la Rete  invece di dominarla a proprio uso e consumo.


Alcuni rifiutano ancora oggi di utilizzare internet e spesso si vantano di non saper neanche accendere un computer,  come all’inizio del secolo scorso i contadini si vantavano di non saper scrivere e leggere e , a stento, di saper far di conto. Se all’assessore Grillo fosse stata oggetto di intercettazione illecita solo dieci anni fa, è molto probabile che il fatto non avrebbe avuto seguito ; al massimo la cassetta sarebbe stata recapitata in forma anonima alla procura della repubblica. Oggi, nell’era della comunicazione totale, le frasi dell’assessore possono essere ascoltate in tutto il mondo da milioni di persone.


Registrare con un telefonino in digitale, collegarsi a Youtube ed inserire un video è per molti un gioco da ragazzi. Il sito, fra l’altro, offre anche la possibilità di videoregistrare e inviare dal cellulare un qualunque filmato. La denuncia presentata dalla Grillo è contro ignoti, ma l’autore del video è in bella mostra, con una foto, nella pagina di sua creazione su youtube : noi per scovarlo abbiamo impiegato pochi secondi.Non è l’unico caso  di querele scaturite da un uso improprio della Rete. Lo scorso anno a causa di alcune dichiarazioni apparse nel forum del comune,  l’autorità giudiziaria intervenne per accertare se vi fossero i presupposti per dar seguito ad alcune denunce presentate da cittadini e politici diffamati attraverso il web.


Internet non è poi quel mondo lontano e riservato ai giovani, come qualcuno vorrebbe far credere. Oggi la Rete è il mezzo di comunicazione più importante,  non tanto in termini di quantità quanto in termini di capacità di creare opinione. Il motivo è semplice: molto spesso teniamo più in considerazione l’opinione di  un  nostro vicino di casa di quello che afferma  un politico ,  un amministratore o un giornalista.  La tecnologia oggi ci consente di avere milioni di “vicini di casa” con cui scambiare informazioni.


Un altro aspetto importante è  la “reputazione digitale”. Avete mai provato a digitare il vostro nome e cognome , racchiuso tra virgolette, nel motore di ricerca Google ?

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati