PIAZZA ARMERINA – Il Comune deve risarcire 24 mila euro a due imprese

Le casse comunali dovranno pagare 24 mila euro di risarcimento alle due imprese Nuove Costruzioni Siciliane e Colt per la gara d’appalto sul restauro del palazzo vescovile avvenuto sul finire degli anni novanta. Questo quanto stabilito dallo schema di transazione raggiunto tra i legali delle due ditte e quelli comunali e approvato con una delibera della giunta comunale. Il pagamento dei primi 6 mila euro dovrà avvenire entro 20 giorni dalla firma dell’accordo transattivo, gli altri 18 mila euro entro quattro mesi dalla stessa data. Necessario, comunque, il passaggio di tutto il carteggio al consiglio comunale nei prossimi giorni per l’approvazione della somma quale debito fuori bilancio. L’approvazione del debito, poi, sarà inviato alla Corte dei Conti. httRoberto Roberto Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati