PIAZZA ARMERINA. IL CASO CENTONZE NON APPRODA , PER IL MOMENTO, IN CONSIGLIO COMUNALE.

Ieri si è svolta la riunione dei capigruppo consiliari che all’ordine del giorno aveva una discussione sull’opportunità di predisporre un Consiglio comunale che si occupasse del concorso di ragioniere capo indetto dall’Amministrazione. La riunione si è conclusa con un nulla di fatto. La vicenda del concorso al comune di Piazza Armerina ha monopolizzato la discussione politica all’inizio di questo nuovo anno. La partecipazione dell’attuale presidente del Consiglio comunale, Calogero Centonze, esperto funzionario di comprovata esperienza, è stata vista da alcuni come inopportuna. La legge non pare escludere la possibilità di partecipazione a concorsi pubblici di rappresentanti del Consiglio  e la battaglia che in questi giorni si sta conducendo sembra più politica che legata alla legalità degl’atti posti in essere dalla Giunta di governo della città. In merito non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale dai vari rappresentanti di partito e, visto che le notizie delle piccole diatribe politiche , non suscitano nell’opinione pubblica molto interesse ( le nostre statistiche sulla lettura degl’articoli parlano chiaro) preferiamo mantenere un linea editoriale che ci consenta di raccontare i fatti che accadano senza prestarci in alcun modo al gioco delle appartenenze politiche.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati