PIAZZA ARMERINA. Il 30 settembre la gara per assegnare il servizio di accalappiamento dei cani.

Partita una nuova gara per l’affidamento del servizio di accalappiamento e custodia dei cani randagi del territorio armerino. Ad indire la procedura per l’assegnazione del servizio il Comando della Polizia municipale, il quale conta a breve di poter disporre di un nuovo interlocutore con cui affrontare il problema del randagismo in città. “Entro settembre avremo affidato il servizio di accalappiamento, stiamo cercando una ditta che sia più vicina al nostro territorio rispetto a quella precedente in provincia di Caltanissetta”, spiega il comandante Patrizia Alessi. Il 30 settembre la gara per l’assegnazione del servizio. Ma tre mesi sono troppi per tentare di risolvere il problema di 10 cani randagi che mettono in ostaggio un quartiere.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati