Piazza Armerina.Convenzione casa di riposo San Giuseppe-Comune.

La giunta modifica un articolo chiave della convenzione approvata dall’ex commissario straordinario comunale Nunzio Crimi con la Casa di Risposo San Giuseppe. Le casse comunali, adesso, non dovranno all’istituto assistenziale i 600 mila euro reclamati dai vertici della San Giuseppe per l’integrazione della retta agli anziani non autosufficienti. L’amministrazione comunale, infatti, con propria delibera, ha rettificato l’articolo 16, quello che prevedeva l’integrazione della retta sanitaria con anticipazione da parte del Comune. Alla base della decisione, assunta dal governo guidato dal sindaco Carmelo Nigrelli, una diffida arrivata agli uffici comunali da parte dell’Ausl 4 di Enna. L’azienda sanitaria ennese lo scorso 13 giugno aveva ribadito come “l’intervento nel campo sanitario in favore dei soggetti non autosufficienti sarà effettuato direttamente con proprio personale”.


Roberto Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati