PIAZZA ARMERINA – CONTEST ROCK 2009: VINCONO ‘I CAMPO AVVELENATO’

Si è svolta in data 27/02/09, presso il teatro Garibaldi di Piazza Armerina, la seconda ed ultima serata del Contest Rock 2009, condotta da Rossella Florio. Sul palco si sono sfidati, a suon di basso chitarra e batteria, altre 4 band del panorama rock siciliano. I primi ad esibirsi erano i “Verdi Lune” di Aidone, con una musica aggressiva, che si è fatta apprezzare per la ricerca e la sperimentazione emersa dal loro suonare. Originale la presenza di un sintetizzatore che accompagnava l’esibizione. Poi è stata la volta dei “The Fifth Rock” di Pietraperzia dai ritmi cupi ma allo stesso tempo forti. Appetibile la voce del cantante che con una stravagante bandiera da pirati ha saputo tener testa ai suoi scatenati compari. Continuando abbiamo potuto apprezzare l’intensa e simpatica esibizione di alto livello dei noti “Cammurria”di Enna, che hanno saputo trascinare il pubblico in ballate folk tra il blues e lo swing, tutto “alla siciliana”. Ultimi a farsi applaudire, i “3 rabbit” di Ragusa che al di là di qualche problema tecnico hanno dato sfogo alla loro passione librando, all’interno del teatro, ritmi a tratti punk. La giuria per l’occasione composta dal sottoscritto, da Angelo Franzone, giornalista e speaker radiofonico, da Maurilia Brighina, giornalista, e da William Virdi, musicista di provata esperienza, hanno deciso di mandare in finale, i “The Fifth Rock”. A malincuore sono stati messi da parte i “Cammurria”, non perchè si volesse mettere in dubbio la loro esibizione, ma perchè in un Rock Contest si è scelto di premiare la band che tra le altre riusciva a racchiudere meglio il concetto musicale di rock. Dopo l’esibizione conclusiva, valida per aggiudicarsi il titolo di vincitore del “Rock Contest 2009”, che ha visto i Campo Avvelenato nuovamente sul palco in quanto vincitori della prima serata,  la giuria ha proclamato il verdetto:i Campo Avvelenato i più meritevoli. Quest’ultimi sono reduci anche di un altra recente vittoria al Sicily Rock Fest organizzato dalla Sicily Live a Catania.
Un ultima nota va al Teatro Garibaldi, cornice insolita per questo tipo i avvenimenti, che ha saputo ben accogliere una maggiore presenza di pubblico rispetto alla prima serata.


Nella speranza che i giovani siciliani possano avere altri spazi dove poter esternare il proprio estro, si ringrazia l’amministrazione comunale, nonché gli organizzatori, che hanno reso possibile tutto ciò.



Andrea Lombardo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati