PIAZZA ARMERINA. AMBULANTI ABUSIVI. RIBILOTTA: ‘FARO’ LAVORARE TUTTI MA DEVONO ESSERE IN REGOLA’

Il nuovo assessorato al Commercio diffida i commercianti ambulanti abusivi a regolarizzare la loro posizione. Giro di vite del nuovo assessore Teodoro Ribilotta contro il diffuso fenomeno del commercio ambulante abusivo. Il vice sindaco ha dato mandato ai vigili urbani di usare il pugno duro nei confronti della categoria. Gli agenti della polizia municipale, secondo quanto stabilito dalla nuova linea amministrativa, passeranno in rassegna tutti gli operatori ambulanti non in regola, presenti numerosi ogni giorno lungo l’area compresa tra piazza Senatore Marescalchi e piazza Falcone Borsellino, invitandoli a mettersi in regola. “La mia intenzione è quella di far lavorare tutti, ma credo sia opportuno che tutti debbano rispettare le regole e inoltrare una regolare richiesta all’ufficio Commercio”, spiega Ribilotta. “Sarà consentito a tutti di lavorare, l’occupazione è sacra, e poi più sono gli autorizzati più le casse comunali sono ricche, il problema è rendere compatibile le esigenze lavorative degli ambulanti con le esigenze dei cittadini e con il rispetto delle regole”, aggiunge. Ed il riferimento del vice sindaco è ai problemi di viabilità provocati in alcuni punti dagli stessi ambulanti abusivi, spesso collocati a ridosso degli incroci della città, o disposti in gran numero in area di parcheggio. Insomma chiunque potrà vendere patate, pomodori e zucchine, ma dovrà pagare le tasse alle casse comunali. Un problema spinoso e scomodo con il quale ogni amministrazione, soprattutto nella prima parte del proprio mandato, ha cercato di confrontarsi per far scattare un’inversione di tendenza che poi non c’è stata.


Robero Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati