PIAZZA ARMERINA . AL VIA LA STAGIONE TURISTICA INVERNALE

“Piazza Armerina autunno inverno 2008-2009”. Non è il titolo di una campagna di moda ma quello della nuova campagna turistica della città dei mosaici. “Da oggi il turismo della nostra città verrà promosso stagione proprio come avviene per le grandi firme della moda” dice Carmelo Nigrelli, sindaco della città che ha tenuto per se la delega al turismo. “La villa è chiusa e riaprirà il 1 marzo. La nostra città è comunque ricca di arte e di storia. Può attrarre i turisti anche in inverno a prescindere dalla villa romana. Alcune settimane addietro – continua Nigrelli – con gli assessori discutevamo delle iniziative da intraprendere con la chiusura della villa. Abbiamo scoperto che alcuni imprenditori locali stavano lavorando per una iniziativa analoga. Ed allora abbiamo messo insieme le due iniziative per creare insieme un sistema che potrebbe andare avanti ad oltranza. Da oggi – dice ancora Nigrelli – Piazza verrà promossa come una la moda. Stagione per stagione”. Per la stazione autunno inverno 2008/09 la partnership comune-imprese turistiche sta organizzando una iniziative per ogni fine settimana. “Il comune si organizzerà dell’immagine, della campagna pubblicitaria e di un paio di eventi rilevanti – dice Nigrelli – mentre gli imprenditori locali si faranno carico di organizzare gli eventi settimanali che vanno dalle mostre, alle degustazioni nei locali, a particolari eventi nei ristoranti del centro storico, a visite guidate organizzate”. Il primo week and sarà quello del 22 e 23 novembre con l’inaugurazione ufficiale nello splendido scenario del museo diocesano di piazza Cattedrale. Previste il primo fine settimana una proiezione sul Caravaggio in piazza Duomo una visita guidata tra le emergenze più importanti del centro storico e una installazione della mostra di Enzo Germanà. Insomma molta carne al fuoco. “Occorre solo organizzare meglio i servizi che possiamo offrire – dice uno degli imprenditori locali – se vogliamo diventare la Taormina del centro Sicilia dobbiamo investire dando servizi ai turisti. Se questo avverrà con continuità, se i turisti non troveranno le chiese ed i negozi chiusi, con il nostro patrimonio riusciremo nel giro di qualche anno ad essere un punto di riferimento per il turismo siciliano anche nella stagione invernale. Stiamo organizzando passo dopo passo. Chiunque può associarsi all’iniziativa”. Tutti al lavoro quindi. L’ufficio turistico del comune sta vagliando mettendo insieme tutte le iniziative proposte dai privati. “Ci vuole tempo – conclude Nigrelli – ma ci riusciremo. Il turismo non si inventa ma si costruisce con qualità e professionalità”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati