PIAZZA ARMERINA – A GENNAIO RITORNA LA FIERA DEL BESTIAME ALL’EX AREA SIACE

L’assessore Teodoro Ribilotta  difficoltà ne ha incontrate tante quando ha deciso di risolvere in maniera definitiva il problema della fiera del bestiame dell’ex-area Siace, sospesa da un anno a causa di alcune irregolarità sia di tipo strutturale che igienico-sanitario. La mancanza della possibilità di individuare la provenienza degl’animali e il loro stato di salute , la mancanza di strutture in grado di garantire il loro benessere e la vicinanza alla riserva Rossomanno Grottascura Bellia sembravano , fino alcuni mesi fa, ostacoli insormontabili e rischiavano di compromettere per sempre lo svolgimento di una manifestazione che ogni fine mese ha sempre richiamato migliaia di persone da tutta la Sicilia .


L’operazione ha impegnato l’assessore su tre fronti. Il primo quello relativo al rapporto con l’Azienda regionale Foreste Demaniali alla quale  ha proposto un protocollo d’intesa  in cui sono previsti una serie di interventi intesi a valorizzare la riserva e che prevede , tra l’altro , la realizzazione di una “fattoria di animazione” , ovvero una vera e propria fattoria in cui sarà possibile osservare e studiare le attività antiche e moderne del mondo contadino.  Il secondo fronte ha riguardato il rapporto con l’ASL le cui raccomandazioni igienico sanitari sono state accolte in maniera integrale dal regolamento della fiera già approvato dal Consiglio comunale. Il terzo fronte è stato quello finanziario: le risorse sono state reperite all’interno  del Bilancio Comunale con un finanziamento complessivo di circa 147.000 euro.


Con queste somme verranno predisposte delle aree coperte per ospitare gli animali , verranno ampliati i servizi igienici e completato il parcheggio che nei mesi di maggio e settembre ospiterà la “fiera dei tre giorni”.


L’assessore ha avuto la collaborazione del dott. Gioacchino Giunta, agronomo, che ha prestato la sua opera gratuitamente e che riceverà un compenso solo quando la fiera diventerà produttiva per il comune. L’inaugurazione è prevista per la fine di gennaio,  quando la ditta che si aggiudicherà i lavori il prossimo 12 dicembre consegnerà i lavori. Per visitare la fiera i visitatori (se ne prevedono circa 5.000) pagheranno un biglietto da due euro.  


[nella foto l’Assessore alle attività produttive, Teodoro Ribilotta]

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati