Piazza Armerina – “Il sindaco Miroddi dimostra scarso senso di appartenenza a questa comunità”

COMUNICATO STAMPA In relazione all’incontro organizzato dal sindaco Filippo Miroddi svoltosi ieri sera al municipio di Piazza Armerina, tenuto conto che, da quanto appreso dalla testata giornalistica StartNews, oggetto della discussione era l’ospedale Chiello e il risultato della protesta svolta dal sindaco a Palermo nell’ambito di un’azione coordinata con altri comuni, riteniamo che ancora un volta il Primo Cittadino, non invitando le forze politiche d’opposizione, abbia volontariamente voluto ignorare i principi che stanno alla base del dialogo democratico.

In particolare riteniamo che riferire su fatti importanti che riguardano l’intera collettività piazzese escludendo quei i partiti che rappresentano la maggioranza dei cittadini abbia solo un obiettivo: nascondere quanto più possibile la mancanza di risultati reali ottenuti da questa amministrazione nella difesa dell’ospedale  e tentare di strumentalizzare una lotta che dovrebbe vedere una unità d’azione al di là delle posizioni politiche.

Riteniamo inoltre che tale atteggiamento poco rispettoso del sindaco è un evidente segnale dello scarso senso di appartenenza a questa comunità e della continua volontà di evitare un confronto diretto fuori dai rigidi schemi che regolano il dibattito durante le sedute del Consiglio Comunale.
Prendiamo atto che anche la figura istituzionale del Presidente del Consiglio, Gianfilippo La Mattina, non ha ricevuto alcun invito a partecipare all’incontro, atteggiamento che dimostra  ancora un volta  il continuo tentativo da parte di questa amministrazione di svilire le funzioni e l’importanza dell’organo consiliare.


Per il Partito Democratico
Il capogruppo Lillo Cimino


Per L’Unione di Centro
Il capogruppo Andrea Velardita


Per Sicilia Democratica
Il capogruppo Ivan Piccicuto.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati