PERGUSA: ARMAO, VALORIZZARE L’IDENTITA’ CULTURALE DELL’AUTODROMO

PALERMO – I beni culturali attrattori di sviluppo economico nell’Ennese. Questo l’assunto da cui parte l’iniziativa avviata dall’assessore ai Beni Culturali, Gaetano Armao nell’anno in cui l’assessorato prepara il ritorno dell’Afrodite di Morgantina in Sicilia e il completamento del restauro di Villa del Casale. Il tema e’ stato affrontato oggi nel corso di una riunione, promossa dall’assessore Armao, sul futuro di Pergusa, con particolare riferimento all’identita’ immateriale rappresentata dall’autodromo e dalla sua valenza storica e culturale. “Con questa iniziativa – ha sottolineato Armao – intendiamo mettere a sistema il percorso paesaggistico-culturale che si snoda tra Piazza Armerina con la Villa del Casale, Aidone con il sito di Morgantina e l’area di Pergusa, su cui insiste lo storico autodromo”. “Condividiamo in pieno la linea dell’assessore Armao – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Enna, Giuseppe Monaco, presente alla riunione di oggi – partendo dal presupposto che la valorizzazione dell’identita’ storica e culturale di Pergusa non preclude la possibilita’, nell’immediato futuro, di rilanciare le attivita’ dell’autodromo nel rispetto dell’ambiente”.All’incontro e’intervenuto anche il presidente del Consorzio ente autodromo, Mario Sgro’, il quale ha annunciato l’imminente visita dei tecnici per verificare la possibilita’ di ottenere un’autorizzazione per effettuare nel tracciato di Pergusa gare minori di livello nazionale per l’anno in corso. “L’iniziativa dell’assessore Armao, che condividiamo – ha detto Sgro’ – giunge in un momento in cui l’autodromo ha gia’ intrapreso la via del rilancio della sua storica attivita'”.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati