OSPEDALE UMBERTO I° : IL SINDACO AGNELLO CONVOCA IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

Il sindaco Rino Agnello ha convocato il commissario dell’Azienda Ospedaliera “Umberto I°”, Lorenzo Maniaci, per discutere sul futuro della sanità ennese ed in particolare dell’offerta sanitaria dell’Umberto I°. La decisione dopo l’incontro che Agnello ha avuto con i rappresentati sindacali dei medici appartenenti all’AAROI, ANAAO, ANMCO, ANPO,  CISAS E CGIL E CISL medici. Da trenta mesi l’Azienda Ospedaliera viene governata dal commissario straordinario che si avvale della collaborazione del Direttore Sanitario Aziendale e del Direttore Amministrativo ormai presenti nel ruolo da 7 anni. I sindacati, che intanto hanno indetto un’assemblea generale,  hanno sottolineato che durante tutto questo periodo si è sviluppata una azione costante di depotenziamento dell’Ospedale di Enna. “Il management – continuano i sindacati – si è avvalso, alternativamente, o della motivazione che un commissario in quanto straordinario non può assumere decisioni diverse dalla normale amministrazione o, eludendo questo concetto ha agito con provvedimenti illegittimi e illegali.
“Da più parti ormai vengono sollevate serie critiche sulla mancata programmazione e sull’assunzione di decisioni che travalicano l’ordinaria amministrazione, che dovrebbe essere l’esclusiva pertinenza del commissario – dice il sindaco Rino Agnello – . Il commissariamento,  per quanto riguarda l’Azienda Ospedaliera, ormai è andato molto al di là dei termini della provvisorietà – dice il sindacp Rino Agnello –  Più volte abbiamo richiesto al Presidente della  Regione di intervenire su questo punto e credo che sia giunto il momento di fare chiarezza”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati