NUOVA DOTAZIONE PER L’ORGANICO DEL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA

Raggiunto l’accordo tra il Sindaco Fausto Carmelo Nigrelli e le Organizzazioni Sindacali di categoria sulla nuova dotazione organica del Comune di Piazza Armerina.Il 24 marzo scorso si è tenuta presso la sala delle luci del Comune di Piazza Armerina una riunione tra la parte pubblica, rappresentata dal Sindaco, dall’Assessore alle politiche sociali Lina Grillo, il Segretario Generale Carolina Ferro e il Responsabile del settore Risorse umane M. Assunta Parlascino e le Organizzazioni Sindacali di categoria, al fine di giungere ad un accordo sulla proposta dell’Amministrazione di rideterminazione della dotazione organica. L’Amministrazione ha accolto alcuni aggiustamenti su proposta dei Rappresentanti sindacali presenti e la riunione si è conclusa alle 17.00 con l’accordo raggiunto tra le parti. La nuova dotazione organica è stata costruita a partire da due esigenze: quella di programmare l’inserimento di nuovi quadri con specifiche professionalità e quella di creare le condizioni – quando cisarà l’atteso intervento legislativo della regione siciliana, per la valorizzazione e la stabilizzazione del numeroso personale a tempo determinato che già lavora presso gli uffici comunali. L’adeguamento dell’organizzazione degli ufficie del personale alle mutate esigenze di gestione della complessa struttura burocratica, ha lo scopo di raggiungere più alti livelli di efficacia, efficienza e, quindi, economicità dell’azione amministrativa a vantaggio e beneficio deicittadini e degli operatori economici. Per questo sono previste nuove specifiche professionalità: un avvocato che consentirà di ridurre l’elevato dispendio di risorse finanziarie che l’Ente è costretto a sopportare a causa delle frequenti citazioni in giudizio; un geologo che potrà affrontare le numerose problematiche legate al rischio che riguardano il territorio comunale; un informatico cui verrà affidato il compito di migliorare la governance del processo di informatizzazione e innovazione dell’ente che, attraverso le potenzialità degli strumenti informatici , amplia la possibilità di accesso, trasparenza e partecipazione dei cittadini; un Istruttore Direttivo Turistico che dovrà farsi carico, dato il progressivo disimpegno della regione e della provincia dall’attività di promozione turistica di questo importante settore; un bibliotecario-archivista; un laureato in scienze della comunicazione per dirigere l’URP. Viene inoltre portato a cinque il numero degli assistenti sociali e prevista la figura del portavoce.Tra i profili di categoria B sono tra gli altri previsti giardinieri e autisti. “E’ questo un importante traguardo in quanto” ha dichiarato il Sindaco “consentirà la stabilizzazione del personale ancora in condizione di precariato, a patto che il governo regionale approvi il D.D.L. 434, in discussione all’ARS proprio in questi giorni. L’approvazione del disegno di legge in questione consentirà al Comune di procedere alle stabilizzazioni nel rispetto del contenimento della spesa per il personale delle pubbliche amministrazioni stabilito per legge. In questa nuova dotazione organica, inoltre, sono previste figure specialistiche ormai indispensabili al miglioramento di alcuni servizi chiave del comune. Quando questa dotazione organica sarà concretizzata la struttura burocratica del comune sarà più moderna, più efficiente e più efficace.”  

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati