NON CHIUDERÀ L’ESATTORIA DELLA SERIT A PIAZZA ARMERINA

Si è svolto martedì scorso a Palermo l’incontro tra il Sindaco Fausto Carmelo Nigrelli e la dirigenza della Montepaschi SERIT nelle persone del Direttore generale Antonio Finanze, del direttore del Personale e del direttore dell’Organizzazione.Oggetto dell’incontro la paventata chiusura dell’esattoria di via Gabriele D’Annunzio e la sua sostituzione con uno sportello informativo attivo un paio di giorni la settimana.L’incontro è stato molto cordiale e fruttuoso. L’azienda ha ribadito la necessità di ridurre i costi per mantenere un bilancio sano e che, in questa ottica era prevista la chiusura dello sportello di Piazza insieme a quelli di altre città siciliane. Il sindaco, accompagnato da Elio La Malfa, già dirigente provinciale dell’esattoria, ha sostenuto che non si può sottrarre ai cittadini di Piazza e a quelli del sud della provincia un servizio come quello dell’esattoria che, dalle prossime settimane, tornerà a lavorare a pieno ritrmo con la ripresa dell’attività dell’ATO rifiuti.


Alla fine dell’incontro le parti hanno convenuto che il Comune si farà carico di ogni aspetto logistico dell’esattoria (locali, reti, ecc.) e la Serit manterrà, seppure con una possibile riduzione dei giorni di apertura, l’esattoria a Piazza Armerina con lo stesso livello di servizio attuale.


Il Sindaco e il Direttore generale si ono dati appuntamento entro 15 giorni per definire i dettagli dell’accordo.
 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati