MILLEPROROGHE, LOMBARDO: ‘’REAGIREMO PER TUTELARE LE ZONE FRANCHE URBANE’’

PALERMO – Per il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, rischiano di essere cancellati i benefici derivanti dall’istituzione delle zone franche urbane. “È estremamente grave la scelta compiuta dal governo nazionale – dice Lombardo – di modificare col decreto legge “mille proroghe” la disciplina agevolativa per le zone franche urbane, vanificando sostanzialmente l’impatto positivo di una misura destinata a sostenere concretamente l’attività delle piccole e medie imprese in territori caratterizzati da condizioni di particolare fragilità economica”. “La Regione – aggiunge il presidente della Regione – interverrà con ogni mezzo e in ogni sede politica e istituzionale perché, in fase di conversione in legge del decreto, siano cancellate le modifiche e sia ripristinato quanto stabilito dalla disciplina precedente”. Sono tre le zone franche urbane previste in Sicilia: a Catania, a Gela e a Erice, in provincia di Trapani.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati