MALASANITA’ : UNA ANNO PER UN’ESAME DI ECOCOLORDOPLER IN PROVINCIA DI ENNA

L’Italia dei Valori in un comunicato stampa lancia un’appello alle forze e politiche e sociali per fare fronte comune contro le manifeste deficenze del sistema sanitario ennese.
“Due utenti della Provincia di Enna – afferma il comunicato – si sono rivolti al numero verde delle Aziende Sanitarie per prenotare un ecocardiogramma presso l’ospedale di Nicosia e un ecocolordopler presso l’Ospedale di Enna.   Alla data del 25 febbraio 2009 sono state offerte dal numero verde delle Aziende Sanitarie, come prime date utili per gli esami, il 27 maggio 2009 per l’ecocardiogramma all’ospedale di Nicosia e febbraio 2010 per l’ecocolordopler all’ospedale di Enna. Mentre all’Oasi di Troina è stato risposto che l’apparecchiatura dell’ecocardio in loro possesso è guasto”.
“Nonostante in Sicilia la spesa sanitaria sia tra le maggiori in Italia e i cittadini siciliani siano gravati da una addizionale IRPEF maggiore, anche per un semplice esame occorrono anni. Inutile affermare che se paghi una struttura privata l’esame è immediato. Oltre i proclami e i toni trionfalistici dei Dirigenti Sanitari, questa è la fotografia drammatica della sanità territoriale della nostra Provincia.”

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati