Lavoro: precari, al via prove di idoneità per la stabilizzazione

Sono 4.851 – su 4.956 domande presentate – i dipendenti precari ammessi a sostenere le prove di idoneita’ nel percorso di stabilizzazione avviato dalla Regione. L’avvio dei test e’ fissato per lunedi’ 4 ottobre e si concludera’ venerdi’ 29 dello stesso mese. A valutare i candidati saranno 9 commissioni (una per provincia) e 10 sottocommissioni (1 ad Agrigento e Trapani, 2 a Catania e Messina e 4 a Palermo), le cui composizioni verranno pubblicate sul sito internet della Regione (www.regione.sicilia.it) entro venerdi’ prossimo. In particolare, i candidati ammessi per la categoria “A” sono 2.765, per la “B” 2.086. Tra questi sono stati inseriti anche i dipendenti dell’ex Azienda provinciale per il Turismo di Trapani (10) e delle Terme di Sciacca (16) che, pero’, restano ancora sub judice, in attesa del parere che il dipartimento della Funzione pubblica ha richiesto all’Ufficio legislativo e legale della Regione. Attualmente, il personale di ruolo che gia’ presta servizio a tempo indeterminato negli uffici della Regione e’ di 255 unita’ (63 “A” e 192 “B”). “Stiamo rispettando – spiega l’assessore regionale per le Autonomie locali e la Funzione pubblica, Caterina Chinnici – i tempi del cronoprogramma stabiliti dalla giunta di governo il 29 luglio scorso. La procedura di stabilizzazione prosegue regolarmente, in modo tale da poter arrivare a fine novembre alle graduatorie definitive e stipulare i contratti a tempo indeterminato dal primo gennaio”. Questo il numero dei candidati ammessi alle prove di idoneita’ nelle varie province: Agrigento 505, Caltanissetta 190, Catania 804, Enna 199, Messina 761, Palermo 1.412, Ragusa 295, Siracusa 278 e Trapani 407. Gli elenchi completi con l’indicazione della data e dell’ora dello svolgimento delle prove, per ogni singolo candidato, saranno pubblicati sul sito internet della Regione. Coloro che supereranno i test di idoneita’, e che risultano in possesso dei requisiti e dei titoli previsti per la stabilizzazione, saranno successivamente inseriti in graduatorie distinte per categoria di appartenenza, predisposte in base all’anzianita’ di servizio complessiva. Gli elenchi saranno pubblicati sulla Gazzetta ufficiale e sul sito internet della Regione siciliana.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati