Lago di Pergusa tra le aree Ramsar.

    “La comunicazione del provvedimento dell’Assessore regionale al Territorio ed all’Ambiente, Gianmaria Sparma, rappresenta un’importantissima attestazione dello status naturale del lago di Pergusa. La sua inclusione nella lista delle aree umide della convenzione Ramsar, infatti, include l’importante area umida, tra i siti riconosciuti a livello globale. La Provincia , quale ente gestore della Riserva Naturale Speciale del Lago di Pergusa, ha già redatto il piano di gestione della stessa area protetta includendovi tutte quelle specifiche misure atte a salvaguardare il ruolo di stazione migratoria principale sulla rotta paleoartica del lago di Pergusa e in tal senso rappresenta un’eccellenza nelle scelte operate in area mediterranea.
La inclusione nell’elenco, non comporta variazione di status vincolistico, così come paventato negli ambienti sportivi e motoristici, ma rafforza la necessità di raggiungere i livelli di sostenibilità che l’ente gestore ha più volte richiesto per tutte le attività che si svolgono all’interno del bacino pergusino siano esse sportive, ricettive o semplicemente residenziali. Peculiarità unica del Pergusa è, infatti, la sua condizione di riserva ad alta naturalità e nel contempo di urbanità complessa. Come dire: avremo una ragione in più per trovare il giusto equilibrio tra la presenza dell’uomo e la natura che lo ospita”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati