La targa in marmo per Giuliano: il proprietario ci ripensa:«occupa troppo spazio»

La targa in marmo di Carrara dedicata a Girogio Boris Giuliano, collocata sulla facciata della casa dove il poliziotto armerino ucciso dalla mafia è nato, ieri è stata rimossa. Pare che l’attuale proprietario della casa abbia in un primo momento concesso l’autorizzazione alla collocazione e abbia poi chiesto al comitato del quartiere Monte di rimuoverla perché in conflitto con l’architettura del centro storico. In effetti la targa aveva dimensioni un po’ esagerate e occupava uno spazio eccessivo sulla facciata in cemento che comunque non ci sembrain ogni caso rispetti lo stile del centro storico. Ieri dei muratori hanno provveduto a ripristinare la situazione, la targa verrà , con molta probabilità, apposta poco più sotto dove sembra che un altro proprietario sia più disponibile. “Noi ci siamo limitati a chiedere una targa in travertino – afferma il presidente del comitato Filippo Rausa – chi l’ha commissionata ha forse pensato che la misura doveva essere adeguata all’importanza del nostro concittadino per cui ha ecceduto nella qualità , ma soprattutto nella quantità”. Una storia che ci sembra richiamare le gesta di Giuffà, il famoso personaggio della tradizione popolare siciliana.


Nel video il momento dell’inaugurazione.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati