LA PALLAMANO HAENNA INIZIA A PROGRAMMARE LA PROSSIMA STAGIONE

E’ iniziata di fatto martedì 22 giugno la stagione agonistica 2010/2011 per la Pallamano Haenna che dopo due anni di assenza, grazie al ripescaggio per la ristrutturazione dei campionati operata dalla Federazione Italiana Giuoco Handball, ritornerà a partecipare al campionato di serie A-1 di pallamano maschile. Infatti nel pomeriggio di martedì 22 giugno si è ritrovato l’intero staff societario, il Presidente Flavio Guzzone, il Direttore Generale ed il Direttore Sportivo, Luigi Savoca e Giuseppe Chillemi ed il responsabile tecnico unico di tutte le formazioni della società Mario Gulino per iniziare a tracciare le linee programmatiche per la prossima stagione che ufficialmente inizierà il 3 settembre con la Coppa Italia mentre il campionato di serie A-1 aprirà i battenti nei primi di ottobre. Quindi con molta probabilità la preparazione atletica precampionato inizierà immediatamente dopo Ferragosto. Un campionato impegnativo quello che affronterà la Pallamano Haenna, che la vedrà confrontare con formazioni del centro nord Italia, dove l’obbiettivo stagionale sarà quello di conquistare una tranquilla salvezza con la formazione maggiore ma soprattutto riorganizzare totalmente l’assetto tecnico della società con il potenziamento del settore giovanile che dovrà essere tutto “costruito” in funzione delle esigenze della prima squadra. Quest’anno la Pallamano Haenna parteciperà nuovamente ai campionati nazionali Under 18 ed a quello Under 14. Ma l’obbiettivo in questi due tornei non sarà principalmente quello di puntare alle vittorie nei rispettivi tornei ma di fare crescere i giovani atleti esclusivamente in funzione delle esigenze della formazione maggiore ed i tecnici che opereranno nelle formazioni giovanili lavoreranno sotto rigidi dettami e programmi tecnici stilati dal responsabile unico di tutte le formazioni Mario Gulino. Dopodichè la società sta lavorando per allargare la base dirigenziale e tecnica con l’innesto di nuove e fresche risorse umane ed è alla ricerca di aziende locali ma che abbiano interessi soprattutto nel nord e centro Italia, che attraverso l’abbinamento del loro marchio alla formazione ennese possano contribuire da un punto di vista economico ad una tranquilla partecipazione della società ennese al massimo campionato italiano maschile della pallamano. Sul fronte tecnico invece la società, fermo restando che si baserà sullo “zoccolo duro” di giovanissimi atleti che nelle ultime due stagioni ha conseguito importanti risultati in serie A-2, conquistando una miracolosa salvezza nella prima e una brillante qualificazione ai play off per la promozione in serie A-1, nella seconda, è alla ricerca di alcuni atleti in particolari ruoli, che possano garantire l’esperienza necessaria per affrontare un difficile torneo come quello di serie A-1. In particolare si è interessati ad un portiere, un terzino ed un pivot. Ed a tal proposito è stato dato immediatamente dato mandato al Direttore Sportivo Giuseppe Chillemi di sondare il mercato isolano. Nei prossimi giorni lo staff della Pallamano Haenna si ritroverà per fare il punto della situazione. In particolare il responsabile unico di tutte le formazioni Mario Gulino, incontrerà i tecnici delle formazioni minori per piegare loro come si dovrà lavorare a livello giovanile. “E’ stato un primo incontro interlocutorio – ha detto al termine della riunione il Direttore Generale della Pallamano Haenna Luigi Savoca – ma già si iniziano a delineare gli obbiettivi che vogliamo raggiungere nella prossima stagione. Un dato è certo, vogliamo raggiungere la salvezza ma senza però fare il passo più lungo della gamba e quindi con un occhio sempre attento ai bilanci societari. La nostra prima “risorsa economica” rimane sempre il settore giovanile che ci ha consentito di sopravvivere anche in periodi difficilissimi da un punto di vista finanziario. E per questo non lesineremo spese per il suo potenziamento anche perchè oltre al valore sportivo la nostra società prima di tutto gli ha dato una grande importanza prima di tutto da quello sociale”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati