La e-working pallamano haenna sconfitta a Chieti

Una vittoria gettata al vento quella della E-Working Pallamano Haenna sabato scorso sul campo del Cus Chieti nella terza giornata del girone di andata del campionato di serie A-1 di pallamano maschile. I gialloverdi infatti sono usciti sconfitti per 34 a 29 dal campo degli abruzzesi dopo che per quasi tutto l’incontro avevanocondotto con un certa sicurezza la gara. I gialloverdi infatti hanno chiuso in vantaggio il primo tempo per 17 a 14, e sino a 7’ dal termine dell’incontro erano avanti con il punteggio. Ma poi sia l’espulsione di Giovanni Rosso per somma di 3 volte 2’ e l’assenza in campo per tutto l’incontro di Fabrizio Di Vincenzo che non è ancora riuscito a recuperare l’infortunio muscolare patito nella prima giornata contro l’Albatro Siracusa ed una serie di errori in attacco nei minuti finali della gara, tra cui due pali colpiti e due rigori sbagliati hanno fatto si che negli ultimi 400 secondi i padroni di casa recuperassero lo svantaggio andando a vincere la prima gara stagionale. Per gli ennesi non è bastata l’ottima prova di Santi Lo Manto autore di 10 reti, di Daniele La Placa 7, di Salvatore Larice 3 e del giovane Danilo Guarasci. Adesso la classifica per i ragazzi del tecnico Mario Gulino inizia a farsi delicata visto dopo 3 giornate è ancora ferma sulla casella zero, insieme a Grosseto e Pallamano Alcamo. E proprio quest’ultimi saranno gli avversari sabato prossimo al palazzetto dello sport di Enna bassa. E per la E-Working Pallamano Haenna a questo punto vincere diventa obbligatorio. “C’è tanto rammarico per aver perso una partita che invece potevamo tranquillamente vincere – ha commentato a fine gara il Direttore Sportivo della formazione ennese Luigi Savoca – anche perché abbiamo condotto la gara per quasi tutti i 60’ minuti. Ma non possiamo concedere agli avversari il vantaggio di non avere in campo elementi come Giovanni Rosso e Fabrizio Di Vincenzo. Adesso la prossima gara interna diventa molto importante sia per muovere la classifica che lo stesso morale dei ragazzi che ad oggi sono molto in credito con la fortuna visto che per quanto hanno fatto vedere in campo in queste tre prime giornate di campionato non hanno raccolto nulla”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati