La E-Working pallamano Haenna cede in casa contro l’albatro Siracusa

Una vittoria gettata al vento sabato 5 febbraio per la E-Working Pallamano Haenna che sabato 5 febbraio al palazzetto dello sport di Enna bassa è stata sconfitta in un derby molto sentito dall’Albratro Siracusa per 25 23. Una sconfitta maturata solamente nelle battute finali dell’incontro visto che sino a poco più di 5’ dal termine gli ennesi avevano sempre condotto nel punteggio arrivando ad avere anche 3 reti di scarto. Ma negli ultimi 300” sia una serie di ingenuità degli atleti di casa che di decisioni arbitrali molto discutibili hanno consentito agli avversari di recuperare e di portare a casa una vittoria insperata. Gli ennesi malgrado non abbiano disputato una delle loro migliori prestazioni avevano però dato l’impressione di poter portare a termine vittoriosi l’incontro. Il primo tempo si era chiuso in vantaggio per i gialloverdi per 12 a 11. Ed anche nella ripresa malgrado il risultato sia stato sempre in bilico, ad essere avanti erano stati quasi sempre gli atleti del tecnico Mario Gulino. Ma poi un momento di crisi in attacco “condito” anche da delle discutibili decisioni dei direttori di gara, hanno mandato nel pallone gli ennesi che commettendo una serie di errori hanno dato la possibilità alla formazione siracusana cui è bastato solamente sfruttare gli errori degli ennesi per vincere e portare a casa 3 preziosi punti. Per la cronaca le reti degli ennesi sono state segnate da La Placa 5, Lo Manto e Salvatore Larice 4, Di Vincenzo 3, Rosso, Roberto Gulino e Guarasci 2, Saverio Larice 1. “Peccato per come è arrivata la sconfitta che sicuramente non meritavamo – ha commentato al termine dell’incontro il Direttore generale della E-Working Pallamano Haenna Luigi Savoca – per quasi tutto l’incontro abbiamo dimostrato di essere superiori agli avversari. Ma nei minuti finali abbiamo commesso una serie di errori. Certo anche qualche decisione degli arbitri è molto discutibile. Ma comunque guardiamo avanti e continuano nel nostro progetto che prima di tutto è quello di raggiungere la salvezza e fare acquisire esperienza ai tanti giovani che abbiamo in squadra”.  

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati