LA CORTE UE BOCCIA LA TASSA DEL TUBO IN SICILIA

La Corte di giustizia europea del Lussemburgo ha bocciato il tributo che ‘colpisce il gas metano proveniente dall’Algeria’. Con la tassa ambientale istituita in Sicilia (legge regionale del 26 marzo 2002),secondo la sentenza della Corte, l’Italia e’ venuta meno agli obblighi previsti ” previsti dalle normative comunitarie nonchè dell’articolo 9 dell’accordo di cooperazione tra la Comunità economica europea e l’Algeria dell’aprile 1976. Alla Corte era ricorsa la Commissione Ue riguardo la legge regionale siciliana del 26 marzo 2002 con la quale veniva istituito il tributo per finanziare investimenti finalizzati a ridurre e prevenire il potenziale danno ambientale derivante dalle condotte di gas metano installate sul territorio della regione.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati