IMPIANTI SPORTIVI: LA REGIONE FINANZIA CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSE

 PALERMO – Scade il prossimo 30 aprile il termine per la presentazione delle istanze per la richiesta di contributi in conto interesse,  in favore di soggetti pubblici e privati relativi ai finanziamenti dell’Istituto per il credito sportivo.
 E’ stato infatti pubblicato nella GURS il Decreto del presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo,  con il quale si approva lo schema di disciplina di funzionamento del Fondo regionale per l’impiantistica sportiva, predisposto dall’assessore regionale al Turismo e Sport Nino Strano, che fissa i criteri per l’accesso ai contributi in conto interesse.
I finanziamenti sono previsti per l’ammodernamento, ampliamento, completamento, riconversione, adeguamento alle normative sulla sicurezza, abbattimento delle barriere architettoniche di impianti esistenti e per la realizzazione di nuovi impianti sportivi.
I mutui avranno una durata non superiore ai 20 anni e saranno accordati al tasso fisso di interesse che verrà determinato definitivamente dall’Istituto per il credito sportivo.
Possono accedervi gli enti pubblici, le federazioni sportive nazionali, le società e le associazioni sportive senza fini di lucro, gli enti di promozione sportiva e gli enti morali che perseguano finalità ricreative e sportive.
 La Regione siciliana concede un contributo in conto interessi  per progetti di importo fino a 500 mila euro,  nella misura del 100% del tasso di interesse, mentre oltre quella somma l’abbattimento sarà del 50% dello stesso.
Le istanze con la documentazione richiesta vanno inviate al Dipartimento regionale Turismo, sport e spettacolo – Servizio 8 Tur “Impiantistica sportiva”. Una copia della documentazione dovrà essere inviata a Istituto per il credito sportivo, via Gian Battista Vico n. 5 – 00196 Roma. Il decreto con il modello della domanda può essere consultato sulla GURS n. 61 del 31 dicembre 2009.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati