Il Sindaco Gangi: Morgantina «colpo di mano o colpo di coda?»

“In tante occasioni abbiamo potuto apprezzare la linearità, la coerenza e la trasparenza dell’Assessore Armao, cui abbiamo sempre riservato altrettanta correttezza e chiarezza di posizioni – dice il sindaco di Aidone Filippo Gangi – per questo ci stupisce ancora di più la coppia dei decreti assessoriali, nn. 45 e 46, entrambi del 17/09/2010, esitati pochi giorni prima di passare, come si sa, all’Assessorato al Bilancio nel governo Lombardo quater, che introducono con molta enfasi la novità, riguardo all’Afrodite di Morgantina, di “… un evento espositivo e celebrativo presso il Palazzo dei Normanni … “ a Palermo, di cui si dovrebbero occupare una “task force” e un “comitato paritetico”, istituiti appositamente. Sarebbe, è bene sottolinearlo con forza, tutto a discapito di Aidone che così rimarrebbe ad assistere a un evento consumato altrove in pompa magna, derubricando l’inaugurazione di Aidone, a questo punto, chissà come e chissà quando, a evento secondario, a cui chiamare il Presidente della Repubblica susciterebbe più di un imbarazzo. Occorre rimediare. Vanno benissimo “task force” e “comitato paritetico”, necessariamente integrando i due organismi con un rappresentante del Comune di Aidone, ma per organizzare l’importante evento direttamente ad Aidone-Morgantina, luogo di provenienza dell’Afrodite, cosa che renderà palpabile la forte carica simbolica di riparazione a un misfatto, con la restituzione del preziosissimo reperto al suo contesto originario, che la Regione Siciliana, a ragione, persegue con determinazione. D’altro canto – continua il primo cittadino aidonese – Palermo, di suo, tra le città più belle al mondo, non ha bisogno di puntare su tale evento che, al contario, per Aidone rappresenta un’occasione storica imperdibile. Aidone, al momento, si sta preparando all’imminente esposizione degli “argenti ellenistici di Eupolemo” nel proprio Museo Archeologico, dove si sta rendendo idonea, con risorse finanziarie messe a disposizione dal Comune, un’apposita sala che può accogliere degnamente anche la Venere di Morgantina, così come è stato confermato dal Dirigente Generale del Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, arch. Gesualdo Campo lo scorso 30 settembre aEnna, davanti a Prefetto, Presidente della Provincia Regionale, Sindaco di Aidone. Il neo Assessore Sebastiano Missineo, quanto prima, assumendo il controllo delle operazioni, vorrà fissare l’incontro che il Sindaco di Aidone ha già richiesto, per riflettere sulle mosse definitive di coinvolgimento immediato della Comunità Aidonese che non vede l’ora di mettersi a disposizione delle istituzioni, con la propria carica di energia e con il proprio entusiasmo, che sarebbe un peccato non convogliare positivamente, consapevole di dover dare il massimo in questo straordinario momento storico”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati