IL SINDACO DI AIDONE FILIPPO GANGI INCONTRA I VERTICI DI SICILIAMBIENTE

Sollecitare il rapido dissequestro dell’isola ecologica di contrada Cozzo Molera e la contestuale bonifica e messa in sicurezza della stessa attraverso canali di finanziamento delle necessarie risorse economiche già individuati. E’ questo l’impegno comune preso dal sindaco di Aidone Filippo Gangi insieme ai vertici di Siciliambiente che venerdì 11 settembre si sono incontrati nel palazzo comunale della città della “Venere di Morgantina”. L’amministratore delegato della società Siciliambiente che ha in affidamento il servizio di raccolta dei rifiuti in provincia di Enna, avvocato Salvatore Marchì e il dirigente della stessa l’ingegnere Giovanni Fornaia insieme al primo cittadino di Aidone il dottore Filippo Gangi hanno sottoscritto una serie di impegni comuni da portare avanti già dai prossimi giorni con l’obbiettivo di migliorare sia il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani in città che elevare la percentuale di raccolta differenziata, con iniziative di promozione e sensibilizzazione dei cittadini aidonesi verso questa attività. “Voglio sottolineare la disponibilità dei vertici di Siciliambiente, che malgrado si trovino in un momento delicato di ristrutturazione e riorganizzazione aziendale sono venuti, per sincerarsi di persona sulla reale situazione del funzionamento del servizio di raccolta nella nostra città – commenta il sindaco di Aidone Filippo Gangi – ed è stata l’occasione ideale per parlare di economicità di gestione del servizio. Abbiamo affrontato tematiche come quella dell’insufficienza dei mezzi presso il cantiere di Aidone, della ripartenza del servizio di raccolta differenziata e soprattutto dell’isola ecologica di contrada Cozzo Molera, posta sotto sequestro. Insomma una panoramica pressoché completa svolta in un vero clima di partnership in cui ognuno nel rispetto dei ruoli e delle competenze dovrà dare il massimo”.  

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati